vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

PROSTATE CANCER UNIT MEETING: UN OBBIETTIVO COMUNE

A Bologna un meeting con la partecipazione dei maggiori esperti nazionali per affrontare ed approfondire i punti più controversi nella costruzione e gestione di una Prostate Cancer Unit (PCU).

dal 22/09/2017 alle 08:30 al 23/09/2017 alle 13:00

Dove Hotel NH Bologna de la Gare, Piazza XX Settembre n. 2 - 40121 Bologna

Contatto di riferimento ;

Recapito telefonico per contatti 051.302082

Partecipanti Andrea Ardizzoni, Bologna
Walter Artibani, Verona
Aldo Bocciardi, Milano
Marco Borghesi, Bologna
Roberto Bortolus, Padova
Alberto Briganti, Milano
Eugenio Brunocilla, Bologna
Marco Carini, Firenze
Paolo Castellucci, Bologna
Fulvio Colombo, Bologna
Giario Conti, Como
Beniamino Corcioni, Bologna
Antonietta D'Errico, Bologna
Rossana De Palma, Bologna
Stefano Fanti, Bologna
Michelangelo Fiorentino, Bologna
Caterina Gaudiano, Bologna
Massimo Gion, Venezia
Francesca Giunchi, Bologna
Rita Golfieri, Bologna
Barbara Jereczek, Milano
Alberto Lapini, Firenze
Tiziana Magnani, Milano
Giuseppe Martorana, Bologna
Andrea Minervini, Firenze
Fabio Monari, Bologna
Alessio Morganti, Bologna
Giacomo Novara, Padova
Maria Ntreta, Bologna
Cinzia Ortega, Alba
Valeria Panebianco, Roma
Francesco Porpiglia, Torino
Angelo Porreca, Abano Terme
Roberto Sabbatini, Modena
Riccardo Schiavina, Bologna
Alessandro Sciarra, Roma
Riccardo Valdagni, Milano

Aggiungi l'evento al calendario

PRESENTAZIONE
Dopo tante resistenze, storiche e culturali, cominciano a nascere un po’ dappertutto le Prostate Cancer Unit (PCU), esattamente come succedeva qualche anno fa per le Breast Unit che poi, come è noto, si sono definitivamente affermate su tutto il territorio nazionale.
Questo vuol dire che tra gli urologi è cresciuta la consapevolezza che l’approccio multidisciplinare sia la migliore delle opzioni per fornire al paziente il percorso diagnostico e terapeutico più adatto.
Addirittura in certe regioni sono state emesse delibere con le quali vengono date alle aziende sanitarie gli indirizzi per la costituzione delle PCU.
Non solo: è stato già inviato al Ministero della Salute un documento firmato dalle sei società scientifiche più importanti che si occupano di patologia uro-oncologica nel quale viene auspicato l’istituzione a livello nazionale di team multidisciplinari anche per la cura del carcinoma della prostata.
Superate le remore mono-specialistiche, rimangono tuttavia da puntellare al meglio gli aspetti organizzativi che sono molteplici e non sempre di facile superamento.

Ulteriori informazioni su questo evento…