vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Scompenso cardiaco e cardiomiopatie - Lezioni e casi clinici

Il convegno è rivolto a Cardiologi ed è basato sulla discussione interattiva di casi clinici, paradigmatici o problematici, relativi a soggetti con scompenso cardiaco e/o con cardiomiopatia (sospetta o già nota).

01/12/2017 dalle 09:00 alle 18:30

Dove Sala dello Stabat Mater Palazzo dell’Archiginnasio Piazza Galvani, 1 40124 - Bologna (BO)

Partecipanti Antonio Balletta, Fano (PU)
Ilaria Bartolomei, Bologna (BO)
Michela Bartolotti, Cesena (FC)
Giancarlo Bellanti, Ravenna (RA)
Elena Biagini, Bologna (BO)
Giuseppe Boriani, Modena (MO)
Alessandro Capucci, Ancona (AN)
Samuela Carigi, Rimini (RN)
Franco Cecchi, Firenze (FI)
Teresa Coelho, Porto (P)
Perry M. Elliott, Londra (UK)
Michele Emdin, Pisa (PI)
Rossella Ferrara, Imola (BO)
Michela Fresina, Bologna (BO)
Alessandro Fucili, Ferrara (FE)
Christian Gagliardi, Bologna (BO)
Marcello Galvani, Forlì (FC)
Francesco Grigioni, Bologna (BO)
Ornella Leone, Bologna (BO)
Rocco Liguori, Bologna (BO)
Elisa Merli, Bologna (BO)
Agnese Milandri, Bologna (BO)
Carolina Moretti, Bologna (BO)
Amelia Morrone, Firenze (FI)
Alessandro Navazio, Guastalla (RE)
Iria Neri, Bologna (BO)
Ferdinando Pasquale, Bologna (BO)
Federico Perfetto, Firenze (FI)
Stefano Perlini Pavia (PV)
Gian Piero Perna, Ancona (AN)
Massimo Piepoli, Piacenza (PC)
Cristina Puggioli, Bologna (BO)
Claudio Rapezzi, Bologna (BO)
Fabrizio Salvi, Bologna (BO)
Marisa Santostefano, Bologna (BO)
Michele Senni, Bergamo (BG)
Paola Tacchetti, Bologna (BO)
Stefano Urbinati, Bologna (BO)

Aggiungi l'evento al calendario

Tipologia : Convegno Nazionale

Gruppo: UO di  Cardiologia /Prof. Claudio Rapezzi

L’iscrizione al Corso è gratuita e a numero chiuso. La registrazione dovrà avvenire online tramite il sito www.iec-srl.it entrando nella sezione eventi, cliccando sul corso prescelto e, in seguito, su scheda di iscrizione.  Posti disponibili: 150

Le  finalità del convegno sono essenzialmente quattro:

1.           stimolare il ragionamento clinico individuale, per arrivare ad una definizione diagnostica precisa, che superi la generica diagnosi di “scompenso cardiaco” o di “cardiomiopatia ipertrofica o dilatativa o restrittiva”

2.           analizzare criticamente le novità in tema di terapia farmacologica ed elettrica dello scompenso cardiaco e calarle nel contesto clinico

3.           fornire le conoscenze e gli algoritmi di ragionamento utili a riconoscere e inquadrare i pazienti con amiloidosi cardiaca e a scegliere la terapia più appropriata

4.           fornire le conoscenze e gli algoritmi di ragionamento utili a riconoscere e inquadrare i pazienti con Malattia di Anderson-Fabry  e a scegliere la terapia più appropriata

Ulteriori informazioni su questo evento…